Archivio

Posts Tagged ‘Risveglio’

Le ali del vivente di Pascal Ruga

15 Febbraio 2011 Nessun commento

Lo scrittore e poeta svizzero Pascal Ruga ci ha inviato il testo molto interessante qui sotto. (a cura di Luciana Scalabrini) Avere o non avere le ali del vivente è la falsa domanda per eccellenza. Intraprendere il  vivente nella sua totalità è impegnarsi al di là di ogni logica. Il vivente non è mai alla […]

Il mistero della congiunzione di Jean Biès

10 Febbraio 2011 Nessun commento

Dall’archivio di 3millenaire, a cura di Luciana Scalabrini. CARL GUSTAV JUNG ci dice: “Ciò che è difficile, è essere semplici” ; bisogna constatare che quel mistero dell’unione in noi sembra molto difficile. È proprio con questa opera, “Misterium conjuntionis” ,che Jung disse essere il suo testamento, che siamo condotti attraverso il suo immenso labirinto alla […]

Ascoltare la realtà di Eric Baret

9 Febbraio 2011 Nessun commento

(da 3emillenaire n° 98, a cura di Luciana Scalabrini) D.     La società impone degli obblighi, dappertutto, dovunque ci si giri. Ho l’impressione  di passare da una cosa che devo fare  un’altra che devo fare  e così via. Tutto questo mi mette in una tensione costante, a un grado più o meno alto. Come aggiustarsi in […]

Il risveglio dell’attenzione al mondo sensibile di Rudolf Steiner.

23 Gennaio 2011 Nessun commento

  Dalla sezione della Rivista “Testimoni del risveglio”, a cura di L. Scalabrini. Rudolf Steiner ( 1861-1925 )  è il fondatore dell’antroposofia la cui sede, il famoso Goetheanum, situato a Basilea in Svizzera, fa parte delle opere di architettura  più celebri dell’inizio del XX° secolo. Pedagogo, ricercatore scientifico( medicina antroposofica, agricoltura biodinamica ) , […]

La percezione immediata globale di Robert Linssen

4 Gennaio 2011 Nessun commento

Gli specialisti del cosiddetto risveglio improvviso evocano spesso la necessità di una maggior attenzione chiara del Presente. Facile dare  un’adesione intellettuale alla formulazione di una tale esigenza, ma pochissime persone si danno la pena di comprendere le implicazioni a livello sperimentale. Troppo spesso gli insegnamenti detti della ”via improvvisa”(come quelli di Krishnamurti, del Ch’an o […]

E’ vivere! di Virgil

27 Novembre 2010 Nessun commento

Testimoni di risveglio E’ vivere! Virgil Virgil Hervatin vive in Québec dal 1960. Ignorando l’esistenza di ogni dimensione spirituale, conobbe un risveglio nel 1991. In alcuni anni un numero crescente di ricercatori sono andati ad incontrarlo. Incoraggia gli interlocutori a vivere pienamente il presente e li riconduce sempre a se stessi per evitare ogni attaccamento […]

Categorie:Virgil Tag: ,

“IO”è scomparso di Marigal

25 Novembre 2010 Nessun commento

>Testimoni di risveglio. Dopo studi scientifici e alcuni anni in un laboratorio di ricerca, Marigal scopre il risveglio alla vita in tutta la sua pienezza del suo senso. Per l’autore il paradiso può essere qui , ora, nel cuore di noi. Una domenica d’autunno in campagna. Alcuni amici sono venuti a passare il week-end ; […]

Categorie:Marigal Tag: ,

Percezione dei grandi drammi del mondo di Betty

16 Novembre 2010 Nessun commento

3emillénaire n°96 In una riunione con degli amici, mi sono state poste delle domande sui grandi drammi del mondo e sulle cose che in generale fanno ribellare o arrabbiare  le persone. Stavo provando a spiegare a parole quello che era il mio stato nella percezione diretta, il mio stato di completezza dove non ero più […]

Categorie:Betty Tag: ,

Il capovolgimento di Betty

12 Novembre 2010 Nessun commento

Il capovolgimento(da 3emillenaire:   testimoni di risveglio) Betty Il risveglio fu un capovolgimento, una rottura drastica dove ogni istante è completo in se stesso, senza relazione con ciò che l’ha preceduto o che lo seguirà, lasciando il posto ad un mondo sempre fresco, nuovo e vivo… Betty testimonia nel testo presentato qui il suo risveglio spontaneo. […]

Categorie:Betty Tag:

Una pedagogia del risveglio è possibile? di Joelle Maurel

6 Ottobre 2010 Nessun commento

Per poter rispondere a questa domanda è necessario prima di tutto definire cos’è il risveglio. Ci sembra che ci sia una gran confusione a proposito della nozione di risveglio, che può essere sperimentata a due livelli:

Il primo livello riguarda una presa di coscienza improvvisa, una specie d’illuminazione che toglie il velo dell’ignoranza umana e apre l’uomo condizionato, chiuso nelle abitudini e nella ripetizione, alla percezione di una coscienza più alta che si chiama il Sé.

Categorie:Maurel Joelle Tag: